Italian Logo

Garanzia sanitaria

Controlli constanti vengono effettuati per ogni fase della trasformazione e della distribuzione

Garanzia sanitaria

DSC02658_garantiesIn collaborazione con i servizi veterinari, ogni attore della catena alimentare, dall’allevatore al trasformatore, è responsabile della propria attività e compie ogni sforzo per garantire la qualità sanitaria della carne bovina Bovillage.

Un’alimentazione sicura e controllata

Le garanzie sanitarie cominciano da un’alimentazione sicura e controllata. Attraverso i controlli ufficiali gli Stati membri devono potere controllare ed assicurarsi che sia rispettata la normativa nazionale e comunitaria sui mangimi e gli alimenti. A questo fine, i controlli ufficiali si svolgono su base regolare, senza preavviso in linea di massima e in qualsiasi fase della produzione, trasformazione o distribuzione dei mangimi o degli alimenti. Ai controlli ufficiali si aggiungono gli autocontrolli previsti dalla Guida delle buone pratiche di allevamento alla quale si attengono gli allevatori che aderiscono alla marca Bovillage.

Sorveglianza sanitaria permanente

Una sorveglianza sanitaria costante negli allevamenti impegnati nella marca Bovillage è effettuata per vigilare allo stato di salute del bestiame, prevenire e trattare le malattie animali. Alcune di queste sono soggette a provvedimenti ufficiali di lotta collettiva volti alla loro eradicazione come, ad esempio, lo screening sistematico di malattie contagiose quali la tubercolosi o la brucellosi, oppure la sorveglianza clinica dei bovini finalizzata allo screening dei casi sospetti di BSE.

Inoltre, il controllo di un corretto utilizzo dei medicinali veterinari consente di evitare la presenza di residui nelle carni.

Un regolamento suddivide le sostanze attive utilizzate nei medicinali veterinari sono suddivise in quattro categorie in base alla necessità o meno, per la salute pubblica, di stabilire dei limiti massimi di residui e descrive le procedure da seguire per modificare o integrare queste categorie.

Al macello e nei laboratori di sezionamento: igiene, controllo del freddo e ispezione sanitaria

Dentro il macello e nei laboratori di sezionamento, l’operatore è responsabile dell’applicazione delle regole vigenti relative all’igiene e alla qualità. Le operazioni sono tutte sottoposte a sorveglianza dei funzionari dell’Ufficio veterinario per le ispezioni.

Negli allevamenti è realizzata una costante vigilanza sanitaria degli animali destinati al marchio Bovillage a cura di veterinari autorizzati, incaricati di verificare la prevenzione e il trattamento delle malattie animali.

Negli stabilimenti di macellazione aderenti al marchio Bovillage vengono effettuati due tipi di controlli a cura dei veterinari autorizzati dal Ministero dell’Agricoltura:

  • sugli animali al loro arrivo per verificarne l’identità, la provenienza e lo stato di salute,
  • un controllo sulle carcasse dopo la macellazione e prima della commercializzazione. Sulla carcassa viene apposto un bollo sanitario, ossia un marchio che riporta il numero di riconoscimiento del macello e che attesta come la carcassa può entrare nella catena alimentare. E’ quindi immediatamente destinata ad una cella frigorifera per la refrigerazione: una buona conservazione al freddo consente di salvaguardare le qualità sanitarie, nutrizionali e organolettiche della carne.

Dall’azienda al banco di vendita

Durante le varie fasi di stoccaggio e di trasporto le carni sono conservate ad una temperatura sufficientemente bassa per evitare ogni alterazione delle qualità sanitarie.

La temperatura delle celle frigorifere è sottoposta a verifiche costanti da parte di operatori specializzati e degli Uffici preposti ai controlli. La temperatura dei veicoli utilizzati per il trasporto può essere controllata in qualsiasi momento, lungo la strada, dalla polizia e i carabinieri, con l’ausilio eventualmente della Guardia di finanza o dei funzionari degli Uffici veterinari.

Temperature di conservazione delle carni stabilite dalla normativa:
≤ + 7°C per le carcasse o pezzi di carne di grandi dimensioni;
≤+ 4°C per i tagli di carne refrigerati;
≤ + 2°C per le carni macinate refrigerate;
≤ – 18°C per le carni surgelate.

Fonte CIV

Video

La garanzia sanitaria

Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someone